Menu
 
  :: Homepage
  :: Lettera aperta
  :: Sponsor
  :: Moto
  :: Sfondi
  :: E- mail
 
  Link
 
  Il team:
  :: ISUZU
  Piloti:
  :: GIO SALA
  :: ANDREA MAYER
  :: JACKY ICKX
 
  News Letter
 
  Iscriviti alla News Letter
di Edi Orioli !
 
News - Comunicato stampa - 07 maggio 2001


Edi Orioli, pluricampione della Parigi Dakar,

in partenza per una nuova spedizione in solitario nel deserto

IL GRANDE GOBI
DESERT CHALLENGE ATTO 3

Dal 3 al 18 giugno
Edi Orioli attraversa il deserto del Gobi

www.ediorioli.com

Edi Orioli partirà il 3 giugno prossimo alla volta della Mongolia per la nuova edizione del Desert Challenge.
Dopo Ténéré ed Atacama sarà il Deserto del Gobi (Mongolia) lo scenario della nuova avventura motociclistica che vedrà impegnato il quattro volte vincitore della Parigi-Dakar. Dopo Africa e Sud America, la spedizione si sposta questa volta in Asia dal 3 al 18 Giugno con la stessa moto Honda Transalp protagonista della spedizione in Cile e con la stessa collaudata organizzazione.

Il nuovo obiettivo della sfida motociclistica in solitario è ancora un luogo affascinante: il "Paese dai cieli azzurri". Una stupenda distesa di tavolati desertici localizzata in Asia orientale la cui storia affonda nella leggenda, ancora viva dopo sette secoli, delle imprese di Genghis Khan, il mitico conquistatore che in meno di un quarto di secolo, nel 13, costituì il più grande impero senza sbocchi sul mare. Il Deserto del Gobi, che occupa la fascia meridionale della Mongolia e che si perde a Sud in territorio cinese, è la culla di questa storia, ed il Desert Challenge Gobi 2001 attraverserà questo immenso territorio toccato alla fine del 1200 anche da Marco Polo nel suo viaggio di ambasceria in oriente, la prima avventura raccolta nel primo, grande "reportage" di viaggio consegnato alla storia.

Edi Orioli ha preparato il suo viaggio in Asia incuriosito ed attratto dai racconti secolari di una bellezza impareggiabile, "ad un passo dal cielo più terso", tra i margini delle steppe e di quella civiltà lontana, geograficamente e culturalmente sconfinata.

Come nelle precedenti edizioni del Desert Challenge, Edi Orioli ha progettato un viaggio avventuroso e difficile disegnando sulla mappa l'itinerario di una riscoperta. Dalla capitale, Ulan Bator, la spedizione lascerà gli hotel e le convenzioni della civiltà per spostarsi nel sud desolato e desertico, eppure affascinante, sulle tracce della storia del Paese e bivaccando nelle Yurte, le tradizionali tende circolari mongole che concedono alla modernità solo i loro caratteristici portali.

Edi Orioli andrà nel Deserto del Gobi alla guida della moto che lo ha portato già due volte nel Sahara e in Cile. La stessa Honda Transalp, lo stesso "equipaggio" di assistenza e gli stessi sostenitori delle imprese precedenti. Un team ormai più che collaudato per continuare l'avventura del deserto, anzi dei "Deserti".